Detrazioni Fiscali

Detrazioni Fiscali | Servizi | Home

IL DECRETO LEGGE "RILANCIO" (N.34 DEL 19 MAGGIO 2020)

Il Decreto Rilancio (n. 34 del 19/05/2020) aumenta la detrazione per gli interventi di risparmio energetico al 110% delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, suddividendola in 5 quote annuali (rispetto alle 10 quote precedenti). Vediamo quali sono le caratteristiche principali, in attesa della sua conversione in legge da approvare entro il 18 luglio 2020.

QUALI INTERVENTI

Per accedere al beneficio fiscale, occorre eseguire almeno uno dei seguenti interventi “trainanti”:

  1. realizzazione di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali dell’edificio (per almeno il 25% del totale delle superfici disperdenti)
  2. nei condomini, sostituzione degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti centralizzati a condensazione, a pompa di calore, ibridi, geotermici o microcogenerazione
  3. negli edifici unifamiliari, sostituzione degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti a pompa di calore, ibridi, geotermici, o di microcogenerazione

Se si esegue almeno uno degli interventi trainanti, è possibile ottenere la detrazione del 110% anche per le spese sostenute per la realizzazione degli altri interventi di risparmio energetico previsti dal “vecchio Ecobonus”:

  • installazione di impianto solare termico
  • sostituzione di vetri con serramenti vetrocamera
  • installazione di schermature solari

Se si esegue uno degli interventi trainanti, si ha diritto alla detrazione del 110% anche per l’installazione di:

  • impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo (batterie)
  • infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici

I BENEFICIARI

Possono accedere alla detrazione del 110%:

  • i condomini;
  • infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici
  • le persone fisiche (se l’intervento è su un edificio unifamiliare, la detrazione al 110% si applica solo l’edificio è l’abitazione principale);
  • gli istituti autonomi case popolari (comunque denominati);
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

TETTI DI SPESA

Le detrazioni si applicano su importi di spesa con i seguenti limiti:

  • per gli isolamenti: fino a 60.000€ per ogni unità immobiliare
  • per gli impianti di riscaldamento: fino a 30.000€ per ogni unità immobiliare
  • per gli impianti fotovoltaici: fino a 48.000€ e al massimo per 2.400€/kW (1.600€ in caso di ristrutturazione edilizia o nuova costruzione)
  • per i sistemi di accumulo: 1000€/kWh di capacità delle batterie
  • per gli impianti solari termici: fino a 60.000€
  • per le schermature solari: fino a 60.000

REQUISITI TECNICI

Per ottenere le detrazioni, gli interventi devono rispettare vari requisiti tecnici.

In particolare:

  • l’edificio deve migliorare di due classi energetiche (o raggiungere la massima possibile), in base all’APE (Attestato di Prestazione Energetica) emesso prima e dopo i lavori
  • i materiali utilizzati per l’isolamento devo rispettare i Criteri Ambientali Minimi
  • le caldaie a condensazione devono essere almeno di classe A

MODALITÀ DI ACCESSO ALLA DETRAZIONE

I beneficiari possono usufruire delle detrazioni mediante tre modalità:

  • direttamente, scalando dalle proprie tasse il 110% delle spese, suddivise in 5 annualità, pari al 22% ogni anno
  • cedendo l’importo della detrazione ai fornitori che hanno effettuato i lavori sotto forma di sconto in fattura (che può arrivare anche al 100% dei lavori)
  • cedendo l’importo della detrazione ad altri soggetti, come ad esempio istituti di credito o assicurazioni che finanziano l’intervento, sotto forma di credito di imposta

ENERGYPIE

Energypie, attraverso la collaborazione di tecnici qualificati e di imprese certificate, propone un servizio “chiavi in mano” che comprende studi di fattibilità, progettazioni tecniche, realizzazione dei lavori, certificazioni energetiche.

 

Informazioni e preventivi